Radiofrequenze: l’ISS pubblica una rassegna delle evidenze scientifiche su esposizione e tumori

vaccini-luoghi-lavoro
Vaccini e sicurezza lavoro, rischio biologico, ruolo del Medico competente.
17 settembre 2019
Custom_1170x585-2_0
LOGISTICA E DOGANA 4.0 – Strumenti utili per l’ottimizzazione della Supply Chain
25 settembre 2019
Mostra tutti

Radiofrequenze: l’ISS pubblica una rassegna delle evidenze scientifiche su esposizione e tumori

le-antenne-dei-cellulari-causano-tumori-uno-studio-italiano-lo-conferma_1899877

Pubblicato il Rapporto ISTISAN Esposizione a radiofrequenze e tumori: sintesi delle evidenze scientifiche curato da Susanna Lagorio, Laura Anglesio, Giovanni d’Amore, Carmela Marino e Maria Rosaria Scarfì, un gruppo multidisciplinare di esperti di diverse agenzie italiane (ISS, ARPA Piemonte, ENEA e CNR-IREA).

In base alle evidenze epidemiologiche attuali, l’uso del cellulare non risulta associato all’incidenza di neoplasie nelle aree più esposte alle RF durante le chiamate vocali. La meta-analisi dei numerosi studi pubblicati nel periodo 1999-2017 non rileva, infatti, incrementi dei rischi di tumori maligni (glioma) o benigni (meningioma, neuroma acustico, tumori delle ghiandole salivari) in relazione all’uso prolungato (≥10 anni) dei telefoni mobili.

Continua QUI (fonte ISS)